SERVIZIO CLIENTI: 366.1777934 
Lun / Ven, 9:00/13:30 - 14:30/18:00, contattaci con WhatsApp!

INSTALLA L'APP UFFICIALE BENEBENISSIMO + 5 € di sconto 

BeneBenissimo Whatsapp
Bene Benissimo | La tua farmacia on-line, sicura, professionale e conveniente!
La tua farmacia on-line, sicura, professionale e conveniente!
Clicca qui per verificare se questo sito web è legale

La dermatite (o eritema) da pannolino

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 pannoliniLa dermatite (o eritema) da pannolino è un'infiammazione della pelle del bambino che interessa la regione coperta appunto dal pannolino, cioè il sederino e la zona genitale. Si tratta di una condizione classica, che quasi tutti i bambini sperimentano almeno una volta nei primi due anni di vita e soprattutto tra i 9 e i 12 mesi, quando stanno molto a lungo seduti.

Nel bambino molto piccolo, la dermatite da pannolino può insorgere a seguito di (o per colpa di):

  • Un'irritazione dovuta a feci e/o urine. Tale possibilità si fa tanto più concreta quanto maggiore è il tempo di permanenza delle deiezioni nel pannolino. Per scongiurare spiacevoli conseguenze, il pannolino andrebbe quindi cambiato tempestivamente .
  • Una variazione dei cibi ingeriti. Nel momento in cui il bambino cambia il tipo di alimentazione e comincia ad assumere cibi solidi, produce feci di consistenza diversa e in maggiori quantità.
  • Un'alimentazione sbagliata della madre. Se la madre assume determinati cibi, il latte da essa prodotto può avere degli effetti indesiderati sul bambino; tra questi effetti, c'è anche la produzione di feci irritanti.
  • Un'irritazione dovuta ai materiali con cui sono fatti i pannolini o con cui quest'ultimi vengono trattati.
  • Una proliferazione batterica o fungina. Natiche, cosce e genitali sono luoghi ideali per la proliferazione di funghi e batteri, grazie all'ambiente caldo - umido che li caratterizza. I pannolini rendono queste regioni anatomiche ancor più vulnerabili, in quanto, a contatto con la pelle, aumentano il calore e il tasso di umidità locali. Le zone più a rischio sono le pieghe cutanee.
  • Una pelle molto sensibile. I bambini che soffrono anche di dermatite atopica (o eczema atopico) hanno una pelle particolarmente sensibile e più facilmente irritabile.
  • Uno strofinamento continuo dei pannolini o dei vestiti sulla pelle del bambino.
  • Un'assunzione di antibiotici. 

Non si può delineare un unico trattamento poiché ci sono diverse cause che necessitano di terapie differenti.

Alcune linee guida generali possono essere:

- mantenere l'area la più asciutta e pulita possibile. 

- cambiare il pannolino di frequente, lavando il bambino a ogni cambio con acqua e, solo all'occorrenza, con un detergente neutro e non aggressivo.

- non applicare frequentemente e in abbondanza creme o paste all'ossido di zinco.

- Se arrossamento e irritazione non migliorano nel giro di due-tre giorni occorre  consultare il pediatra: potrebbero essere in corso infezioni e il medico indicherà i trattamenti migliori, come per esempio l'uso di creme antimicotiche.

La farmacia on-line benebenissimo.it consiglia di prevenire la dermatite da pannolino utilizzando detergenti e creme per il cambio con una formulazione delicata.

 


Continua...


Prodotto aggiunto al tuo carrello
Mostra il carrelloMOSTRA ACQUISTI